Frullato di anguria per una perfetta merenda estiva!

anguriaL’estate è quasi finita, è vero, ma il caldo c’è ancora e si è sempre in cerca di qualcosa che spezzi la fame, che non sovraccarichi troppo lo stomaco e che, possibilmente, disseti. Tra i frutti più quotati c’è l’anguria: zuccherina, piena di acqua e con una miriade di qualità benefiche e depurative! Unico neo: le dimensioni; le angurie sono davvero grandi e per quanto uno ne mangi, ne avanza sempre in quantità! Come riuscire a esaurire le scorte? Con una semplice idea dai mille utilizzi, assolutamente perfetta per i bambini!

Continua a leggere

Annunci

Banana Bread (ricetta senza latte nè uova)

Banana BreadDa qualche tempo a questa parte in casa mia la spesa la si fa online: frutta e verdura fresca e biologica da Cortilia e il resto con il servizio della consegna a domicilio di Esselunga. Entrambi comodissimi se avete 2 bimbi piccoli e abitate al quarto piano di un palazzo in cui non c’è l’ascensore… uso questi servizi per fare il grosso della spesa settimanale, così per le urgenze dell’ultimo minuto posso fiondarmi in un qualsiasi supermercato con una lista minima. Il problema è che non sempre riesco a fare entrambe le spese online nello stesso momento, così mi ritrovo con sorprese che devo poi smaltire. L’ultima volta ho accidentalmente inserito le banane in entrambi i carrelli e me ne sono ritrovate ben 15 in frigorifero…come farne fuori un po’ in poco tempo? Ho preso come spunto la ricetta del Banana Bread di origine anglosassone e ho fatto due piccole variazioni per adattarlo ai gusti familiari: nella ricetta originale si prevedevano 3 banane e due uova, ma dato che le banane mature hanno una viscosità molto simile a quella delle uova, le ho tolte e ho aggiunto una banana in più; inoltre la ricetta prevedeva l’utilizzo di quasi un etto e mezzo di burro, che ho sostituito con l’olio di semi di girasole rendendo così l’impasto più leggero e con un sapore meno forte. Il risultato è stato davvero positivo: un dolce assolutamente spendibile sia per colazione sia per merenda, soffice e fruttato che si conserva perfettamente per 3/4 giorni, coperto da un foglio di carta di alluminio, senza diventare secco. I bambini e il marito se lo sono divorato in un paio di giorni (la foto ne testimonia il passaggio), quindi direi che posso passarvi la ricetta!

bananaIngredienti

  • 4 banane mature
  • 200g farina
  • 100 g zucchero
  • 1/2 cucchianino cannella in polvere
  • 1/2 cucchianino bicarbonato
  • 120g olio di semi di girasole
  • 1/2 limone

Riducete le banane a purea e incorporate il succo di limone (per non farle diventare scure) e lo zucchero. In un’altra ciotola mescolate tra loro gli ingredienti secchi: farina, cannella e bicarbonato, quindi aggiungeteli alla purea di banane. Quando gli ingredienti saranno ben amalgamati aggiungete l’olio e mescolate; se l’impasto vi sembra un po’ troppo denso, aggiungete 1 o 2 cucchiai da  minestra di acqua naturale a temperatura ambiente.

Oliate uno stampo da plumcake e versatevi l’impasto; infornate nella parte bassa del forno prescaldato a 180° per 60 minuti circa.

Fatemi sapere se vi è piaciuto!!!

Insalata di finocchi e arance

insalata finocchi e aranceQuest anno mi è stato affidato il compito di pensare ai contorni del cenone di capodanno e questa ricetta mi è stata richiesta a gran voce perché fresca, originale e assolutamente diversa! Sono sincera: non è mia; l’ho trovata frugando qua e là su internet…è un’insalata di finocchi con arance, pinoli, semi di zucca e uvetta. È piaciuta un sacco a grandi e piccini!

Continua a leggere

Muffin al cocco e crema al limone

muffin cocco e crema al limone“Gabri, prepariamo un dolce per domani?”
“Sì, bello, papà! Voglio fare i muffin…con il limone e con il cocco!”
“Ok, ma dobbiamo trovare il modo di renderli golosi…”
Spesso i momenti culinari della nostra famiglia partono da loro due: papà e Gabri pensano, mamma realizza (Carlotta assaggia)…il problema, a volte, è conciliare i gusti e le idee strampalate in piatti che siano anche buoni. Fortunatamente cocco e limone stanno bene tra loro: la dolcezza del primo smorza l’acidità del secondo e il risultato si addice anche molto bene ai sapori di queste feste natalizie. Signore e signori, vi presento i nostri muffin al cocco, ripieni di crema al limone!

Muffin al cocco

Il mio consiglio è partire da loro; per poterli farcire, infatti, dovranno essere freddi! Io li ho preparati la sera prima e farciti la mattina dopo. Ecco gli ingredienti per 12 dolcetti…
200g farina 00
50g cocco grattuggiato
140g zucchero
1/2 bustina lievito per dolci
2 uova
125g yogurt alla vaniglia
100ml olio di semi

Mescolate insieme tutti gli ingredienti, partendo sempre da quelli secchi. Riempite gli stampini per 3/4 e infornate a 200 gradi per 20 minuti. Ricordatevi di fare la prova dello stuzzicadenti, se esce umido lasciateli in forno altri cinque minuti.
Lasciateli raffreddare prima di farcirli, altrimenti si sbricioleranno!

muffin in forno

Crema al limone

Meravigliosa e profumatissima, utile per farcire dolcetti e pan di spagna! Ecco cosa serve
2 cucchiai di fecola
3 cucchiai di zucchero
2 tuorli d’uovo
200ml latte
La scorza di 1 limone

In un pentolino sbattete i tuorli con lo zucchero, quando saranno montati e chiari incorporate la fecola. Aggiungete il latte mescolando, per evitare che si formino grumi. Mettete il pentolino sul fuoco e aggiungete la scorza di limone (lasciatela intera o in pezzi molto grandi, altrimenti non riuscirete più a toglierla). Continuate a mescolare finché la crema non diventerà densa, quindi spegnete il fuoco, levate la scorza e lasciate raffreddare

tagliare fondoCome farcire

Questa fase è meno complicata di quanto si pensi, basta solo ricordarsi di tenere la mano leggera… Prendete un muffin e giratelo a testa in giù, con un coltello affilato e appuntito tagliate il fondo come nella foto. Tenete da parte il “tappo” e con la punta del coltello scavate leggermente l’interno del muffin per creare spazio. Riempite una tasca da pasticcere con la crema e farcite il dolcetto; quindi richiudete il fondo con il tappo che avevate messo da parte. Riponete il muffin farcito sul vassoio e passate al successivo!

farcituraOvviamente le due ricette sono ottime anche usate singolarmente, ma l’unione è davvero sorprendente!

BUONA MERENDA!!!

Crema di nocciole e cioccolato casalinga e vegana

crema cioccolato e noccioleQualche settimana fa ho trovato sul web la ricetta di una crema di nocciole interamente vegana… la nostra famiglia è onnivora e particolarmente golosa di dolci, e questa ricetta mi avrebbe permesso di creare una crema golosissima e, allo stesso tempo, più sana rispetto alle concorrenti in commercio perché fatta in casa e contenente solo ingredienti naturali. I commenti del resto della truppa sono stati positivi, ad esclusione del marito scettico che critica il fatto che si sentano troppo le nocciole e il cioccolato (essendo gli ingredienti principali mi stupirei del contrario). Il risultato è davvero apprezzabile e i tempi di preparazione sono pari a quelli di uno starnuto, quindi provatela e ditemi la vostra!

Continua a leggere

Torta pere e cioccolato senza lattosio!

torta pere e cioccolato senza lattosioHo provato da poco questa ricetta ed è davvero strepitosa! I miei figli adorano le pere, ma se nelle torte c’è troppo burro faticano a mangiarle perché sono pesanti. Ecco, quindi una sofficissima e deliziosa torta pere e cioccolato, completamente priva di lattosio e derivati...perfetta anche per chi è intollerante o per chi finge di essere a dieta!!

Continua a leggere

Gelatina di frutta: dolce fine pasto o golosa merenda!

gelatina-ai-frutti-di-bosco1Ci avviciniamo alla bella stagione e al periodo in cui compaiono frutti colorati e saporiti…perché non sfruttarli per creare gustosi dessert e/o merende che spingano i nostri cuccioli a mangiare frutta? Ricordiamo che, per una corretta alimentazione sono raccomandate 5 porzioni tra frutta e verdura da consumare nel corso della giornata! Eccovi, dunque, la ricetta della gelatina di frutta, sperimentata recentemente da marito e Gabri. Il bello sta nell‘usare frutta di stagione e prodotti biologici per poter sfruttare al meglio le proprietà dei nostri ingredienti. Dato che la gelatina ci mette un bel po’ a solidificare (minimo 6 ore), il mio consiglio è di farla la sera prima per avere una merenda o un dessert perfetti per il giorno dopo!

Continua a leggere