Frullato di anguria per una perfetta merenda estiva!

anguriaL’estate è quasi finita, è vero, ma il caldo c’è ancora e si è sempre in cerca di qualcosa che spezzi la fame, che non sovraccarichi troppo lo stomaco e che, possibilmente, disseti. Tra i frutti più quotati c’è l’anguria: zuccherina, piena di acqua e con una miriade di qualità benefiche e depurative! Unico neo: le dimensioni; le angurie sono davvero grandi e per quanto uno ne mangi, ne avanza sempre in quantità! Come riuscire a esaurire le scorte? Con una semplice idea dai mille utilizzi, assolutamente perfetta per i bambini!

Continua a leggere

Annunci

Svezzamento: il segreto è assaggiare (e fidarsi)

cibo2Ieri sera, a cena, guardavo divertita le mie due belvette (3 anni lui, 10 mesi lei) divorare un filetto di trota cucinato con pomodorini. Ripensavo alle mie due avventure con lo svezzamento e a quanto siano state simili, ma, allo stesso tempo, diametralmente diverse. Con entrambi ho iniziato con lo svezzamento classico (le pappine, per capirci) per poi passare all’autosvezzamento…diversi sono i motivi/tempi e metodi.
Ho pensato di raccontarvele, perché lo svezzamento è uno di quei passaggi che manda in crisi quasi tutti i genitori; sostanzialmente perché ci dimentichiamo del fatto che non siamo noi a dover imparare a mangiare, ma loro!!!

Continua a leggere

Cosa fare con bambini che non mangiano

rifiuto ciboIeri sera, nella cucina di casa mia, si è svolta una scenetta piuttosto divertente: volevamo far assaggiare al nano il mango, a dire il vero l’aveva già addentato qualche tempo fa, ma era un po’ acerbo e non gli era piaciuto. Quando glielo abbiamo presentato nel piatto sono partite scene isteriche accompagnate da “Non mi piace, schifo!”; con un po’ di fatica siamo riusciti a fargliene assaggiare un pezzetto…risultato? si è divorato quasi mezzo mango (il resto ce lo siamo mangiati io e marito). Dove voglio arrivare? Il mondo è pieno di mamme alle prese con i capricci legati al momento della pappa, ma forse non è poi un obiettivo così difficile da raggiungere! Ora vi racconto come ho affrontato le scene da pappa di mio figlio.

Continua a leggere