L’angolo dei lavoretti

I primi  freddi stanno arrivando, insieme alle giornate più corte e alla stagione delle pioggie…comincia a diventare necessario pensare a cosa proporre ai nostri cuccioli durante l’inverno! Prima di pensare a cosa fare, tuttavia, può essere utile “costruire” uno spazio in  cui i nostri figli sappiano di potersi sbizzarrire nelle pratiche più creative, senza devastare il resto della casa, sto parlando di costruire una vera e propria postazione di lavoro, organizzata in modo che i nostri cuccioli siano spinti a sperimentare in modo creativo e possano farlo in tutta sicurezza e autonomia. Per motivi legati alle abilità fisiche dei più piccoli, consiglierei la creazione dell’angolo del lavoro solo dopo l’anno di età del bimbo; prima è meglio lasciarlo giocare per terra, magari proteggendo pavimenti e tappeti con della carta di giornale.

Come costruire l’angolo dei lavoretti

Per prima cosa ci servirà un tavolo, basso ovviamente, meglio se di plastica o di legno ridipinto con materiale lavabile: se questo deve diventare lo spazio su cui lasciar sbizzarrire la sua fantasia è meglio prepararci al fatto che andrà pulito diverse volte! Procuratevi anche un paio di seggioline, nel caso in cui il cucciolo lavori in compagnia vostra, di un peluches o di qualche amichetto! Se volete proteggere i vestiti procuratevi dei grembiuliuni di plastica o fatene uno voi con la vecchia maglietta del papà.

Come secondo step vi consiglio di recuperare o delle mensoline da attaccare al muro per riporre i materiali, oppure un contenitore con dei tasconi. Sia che optiate per le mensole, sia che optiate per i tasconi, il mio consiglio è quello di posizionarlo in modo tale che i vostri figli possano arrivare da soli a prendere ciò che intendono utilizzare, inoltre consiglio di procurarsi dei contenitori trasparenti in cui riporre i materiali, in modo che i bimbi possano vedere ciò che hanno a disposizione e scegliere ciò che attira di più la loro curiosità

L’ultimo passaggio riguarda il riempire i contenitori con tutto ciò che vi viene in  mente per proporre attività varie e creative ai vostri piccolini! Se volete qualche spunto cliccate sulle foto dell’articolo; sono le immagini dell’angolo dei lavori che ho creato in camera di Gabriele!

Alcuni accorgimenti

Prima di chiudere, vorrei proporvi qualche “dritta”, perché capisco che vedere i piccoli che si divertono insieme a noi sia bellissimo, ma a volte noi genitori tendiamo a strafare e ci dimentichiamo di fare le cose a misura di bambino. Ecco qualche suggerimento:

  • Prendete mobili in plastica o fatti di materiale facilmente lavabile, in questo modo eviterete di incavolarvi come delle iene se il pupo esce dai contorni mentre dipinge! Fatevi un giro da Ikea per prendere qualche ispirazione a buon mercato.
  • Quando sceglierete i materiali da mettere nei contenitori, tenete conto che il troppo storpia sempre! Ad esempio, un bambino non ha bisogno di avere a disposizione 40 diverse sfumature di colore, è sufficiente una scatola da massimo 12 colori in modo che possa imparare a distinguerli e possa divertirsi lui stesso a creare le diverse sfumature
  • Proponete attività e materiali adatti all’età del bambino e alle possibilità della vostra vita quotidiana! Vi faccio un esempio: mio figlio ha 18 mesi e per quanto possa divertirsi con i collage, non è il caso che io lasci alla sua altezza la colla vinilica o le forbici; rischierei di trovare le gatte incollate tra loro nel primo caso (ci ha già provato l’unica volta in cui mi sono distratta e lui è riuscito ad impossessarsi di un tubetto di Attak) e con le forbici rischierei che lui si mettesse accidentalmente in pericolo da solo!
  • Approfittate di questo spazio per insegnare il meraviglioso gioco del riordino! Quando finite di lavorare con uno qualsiasi dei materiali, fate in modo che il piccolo rimetta in ordine le cose; in questo modo lo educherete e lo responsabilizzerete nel rispetto di materiali e spazi (per non parlare del fatto che non dovrete ridurvi a scolare la farina d’avena dei travasi dal vasetto di tempera, mentre il nano felice incolla il didò nelle orecchie del cane).

Prossimamente conterei di proporvi anche qualche lavoretto, ma se qualcuno di voi ha qualche idea da suggerire me la mandi che qua sperimentiamo tutto volentieri, soprattutto i vostri suggerimenti!!!

Annunci

2 thoughts on “L’angolo dei lavoretti

  1. Ciao,arrivo solo oggi in questo fantastico log e mi sono soffermata a leggere qui e li qualcosa! È davvero fantastico. Congratulazioni! Davvero ricco di idee e suggerimenti. Sono una ex neo mamma (abbiamo appena compiuto 16 mesi) ed ho sempre lasciato la piccola libera di sperimentare tutto ciò che la mente le proponeva… Oggi ogni tanto ho qualche dubbio e questo blog mi ha dato grandi suggerimenti.
    P.s. Se non ho capito male a giorni un nuovo arrivo. 🙂
    Silvia

    • Ciao Silvia,
      Benvenuta e grazie mille per i complimenti!!! Dare spunti e idee era proprio la mia idea di partenza, quindi son contenta di sapere di essere riuscita a trasmetterla! Sì hai letto bene, la gnometta è attesa per la seconda metà di settembre…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...